NYC Photo

Azienda Agricola Prandi Giovanni

L’azienda “Prandi” nasce negl’anni venti grazie all’iniziativa del nonno Farinetti Cav. Maggiorino, che in quell’epoca ebbe l’idea di mettere in commercio parte del vino che produceva per uso famigliare, negl’anni sessanta arrivò il nipote Giovanni a dare man forte, fu questa la svolta di carattere che tutt’ora prevale nei vini della cantina Prandi. Sulle suadenti colline della Langa, tra sali e scendi di stradine e sentieri, pendii e declini, è in queste plaghe che nascono i vini della cantina Prandi - precisamente nel comune di Diano d’Alba, paese antichissimo, secondo la leggenda origine da Diana, Dea della caccia – dove, ha sede l’azienda agricola, e qui che Alessandro Prandi (il figlio maggiore di Giovanni) si dedica con tanto amore e duro lavoro alle vigne che doneranno il pregiato fluido rosso. Attualmente si producono circa 25.000 bottiglie esclusivamente da vigne di proprietà, ubicate per la maggior parte nel comune di Diano e una piccola parte nel comune di Alba, il vitigno che meglio racconta il territorio è il Dolcetto che, nel comune di Diano viene coltivato dagli albori del tempo, l’azienda è proprietaria di due pregiatissimi sorì (Sorì in dialetto Piemontese è il fianco della collina nella migliore esposizione. Può essere esposto ad est “sorì della sera”, oppure ad ovest “sorì del mattino”), dove il Dolcetto si esprime al meglio con i due crù: Sorì Cristina e il Sorì Colombè. Ma l’azienda Prandi produce anche il Nebbiolo e la Barbera d’Alba, il Langhe Dolcetto, un Langhe Arneis e un Langhe Chardonnay, la Barbera quest’anno verrà presentata anche “affinata in barrique”.